Riabilitazione per una Distorsione di Caviglia avvenuta durante la Corsa    

da | Apr 1, 2022 | Uncategorized

Storia Clinica

L.P. è una paziente di 23 anni atleta amatoriale di pesistica in palestra che durante il periodo estivo ha subito una distorsione di caviglia destra durante un allenamento di corsa al parco: purtroppo, non essendo abituato il suo corpo a quel tipo di stimolo, appena ha trovato un tracciato dissestato la caviglia destra ha fatto un movimento innaturale che l’ha costretta a fermarsi. Nonostante sin dal giorno successivo si siano presentati sia livido che gonfiore, la terapia si è basata esclusivamente sull’applicazione di ghiaccio, pomata e riposo.

A distanza di circa un mese, il dolore durante la deambulazione e l’allenamento in palestra era ancora presente: questo ha portato la paziente a richiedere una valutazione fisioterapica per capire come impostare un percorso riabilitativo efficace per risolvere il dolore e l’impotenza funzionale. Durante la visita, è stato subito evidente la presenza di un residuo di edema articolare che inibiva la muscolatura stabilizzatrice di caviglia e piede: infatti, la causa principale del dolore e della riduzione dell’autonomia è la riduzione della forza muscolare, della propriocezione e dell’equilibrio della caviglia destra.

Riabilitazione

Il percorso riabilitativo è durato un mese e mezzo con 11 sedute totali, suddiviso in due fasi: nella prima fase, con 3 incontri a settimana, ci siamo concentrati sulla completa risoluzione e riassorbimento di edema e gonfiore articolare sfruttando l’effetto antiedemigeno della laserterapia; nella seconda fase, per le successive quattro settimane con 1 incontro a settimana, ci siamo concentrati su esercizi di sviluppo di equilibrio e propriocezione e di rinforzo della muscolatura tibiale e peroneale. La scelta di optare per una sola seduta di riabilitazione a settimana è stata presa in comune accordo con la paziente che si è dimostrata particolarmente collaborativa e desiderosa di guarire: tuttavia, visto lo sport da lei praticato, ci siamo dovuti ingegnare per proporre degli esercizi che si avvicinassero il più possibile al suo gesto sport-specifico e che contemporaneamente potessero sviluppare le capacità richieste.

Più in particolare, gli esercizi si sono basati principalmente su:

  • Sviluppo della muscolatura flessoria plantare della caviglia, ovvero quella del polpaccio
  • Sviluppo di equilibrio e propriocezione monopodalica su superficie instabile, a sua volta:
    • Con destabilizzazione elastica
    • Con destabilizzazione del braccio
    • Con movimento di squat monopodalico, senza carico e con carico
    • Con movimento di stacco monopodalico, senza carico e con carico

Nel blog è possibile trovare il video con alcuni esempi degli esercizi che hanno caratterizzato il percorso riabilitativo.

Contemporaneamente alla riabilitazione dedicata al recupero della caviglia, abbiamo dedicato parte di ciascuna seduta fisioterapica al miglioramento delle mobilità articolari che presentavano limitazioni (principalmente caviglie ed anche) e del controllo neuromotorio (soprattutto nei movimenti dello squat profondo) per eliminare i fastidi che la paziente sentiva durante i suoi allenamenti in palestra. A distanza di un mese e mezzo, la paziente è tornata ad allenarsi ed a ballare (tra le altre cose ballerina amatoriale di salsa, quindi costretto ad indossare scarpe col tacco alto) senza più né dolore né limitazioni.

Per approfondire ulteriormente l’argomento della distorsione di caviglia, ti consiglio di leggere questi articoli di riferimento:

Indirizzo

Largo Beata Teresa Verzeri 28-29,
00166 Roma - Zona Boccea/Torrevecchia

Telefono

Email

paolo.pirozzi@fisiosipuo.it
fisioterapia Roma Casalotti

Dott. Paolo Pirozzi

Fisioterapista
Riabilitatore Sportivo
Terapista Manuale Osteopatico