Riabilitazione Post-Traumatica e Chirurgica Casalotti

Lo Studio FisioSiPuò è altamente specializzato in Riabilitazione Post-Traumatica e Post-Chirurgica, tanto da avere a disposizione una palestra riabilitativa d’élite dove poter recuperare il massimo della funzionalità nel minor tempo possibile grazie alla presenza di apparecchiature moderne e tecnologiche che permettono una integrazione unica di riabilitazione ed allenamento.

La riabilitazione nella fisio-palestra si basa sull’utilizzo in base alle condizioni del paziente di: elastici a carico crescente per una resistenza accomodante, pesi come dummbbell e kettlebell per l’allenamento della forza, tapis roulant e cyclette per aumentare la resistenza e per migliorare mobilità articolari e rieducare cammino e corsa, leg extension a resistenza pneumatica e pressa Vector a resistenza elastica per la riabilitazione dell’arto inferiore con carichi che alleggeriscono articolazioni e tendini, pedane e tappeti propriocettivi per stimolare coordinazione, equilibrio e propriocezione. La corretta integrazione tra tutti questi stimoli permette un recupero neuro-motorio ottimale che garantisce un pieno ritorno alla vita quotidiana ed una riduzione del rischio di ricadute a seguito di un infortunio grazie a percorsi specifici di prevenzione e aumento performance sportive.

Effetti Terapeutici della Riabilitazione Post-Traumatica e Chirurgica

  • Miglioramento della capacità aerobica e della resistenza alla fatica
  • Aumento di forza, potenza e resistenza muscolare e di coordinazione, equilibrio e propriocezione
  • Incremento della mobilità articolare e flessibilità muscolare, con miglioramento della postura

Indicazioni Terapeutiche della Riabilitazione Post-Traumatica e Chirurgica

  • Interventi chirurgici a caviglia (protesi, artrodesi, tendine d’Achille), ginocchio (protesi, legamento crociato anteriore, menisco), anca (protesi), colonna vertebrale (ernia, listesi, stenosi), spalla (protesi inversa, cuffia dei rotatori, conflitto sub-acromiale), mano (tunnel carpale)
  • Interventi chirurgici o conservativi per incidenti e traumi a caviglia (frattura malleolo o perone, metatarsi), ginocchio (frattura piatto tibiale), anca (frattura di femore), spalla (frattura di omero o clavicola), gomito (frattura capitello radiale), polso/mano (frattura stiloide, metacarpi o falangi)
  • Lesioni ed infortuni legati allo sport a caviglia (distorsione e lesione legamenti o tendine d’Achille), ginocchio (distorsione e lesione legamenti o tendine rotuleo), anca (pubalgia e conflitto femoro-acetabolare), muscoli (lesioni di I°-II°-III°-IV°), spalla (lussazioni e lesione della cuffia dei rotatori)

icona: