Spina Calcaneare: Che Cos’è e Come Si Cura

da | Dic 7, 2022 | Fisioterapia

Spina Calcaneare: Che cos’è?

La spina calcaneare è una formazione ossea a forma di sperone che si crea alla base dell’osso del calcagno: questa risulta, infatti, essere una delle cause principali di dolore al tallone. La spina calcaneare è una condizione dolore molto diffusa che coinvolge principalmente:

  • Il sesso femminile per la caratteristica conformazione anatomica del piede
  • Popolazione sovrappeso, per cui il piede deve sopportare un carico superiore alle sue capacità
  • Lavoratrici che portano per molte ore al giorno calzature con tacco alto
  • Lavoratori che opera in situazioni di carichi pesanti e che sono obbligati ad indossare scarpe anti-infortunistiche molto rigide
  • Persone che camminano molte ore al giorno
  • Atleti che sovraccaricano molto il piede, principalmente runner, tennisti e calciatori

 

Spina Calcaneare: Quali sono le cause?

Le cause che portano alla formazione della spina calcaneare sono di varia natura, e possono essere suddivise in due grandi categorie:

  • Estrinseche: calzature (tacco alto, scarpe anti-infortunistiche, scarpini, scarpe piatte), tipologia di lavoro (mobilizzazione di carichi pesanti, elevate ore giornaliere in piedi o camminando), attività sportiva (principalmente corsa, camminata, maratona, calcio, tennis) e stile di vita (sedentario, poco attivo)
  • Intrinseche: piede pronato, rigidità fascia plantare, instabilità di caviglia

Ogni fattore contribuisce a generare una tensione sulla fascia plantare che se sviluppata in maniera eccessiva e protratta nel tempo porta ad un incremento della rigidità della fascia plantare stessa: questo aumento di tensione provoca una continua stimolazione alla base del calcagno dove si inserisce il tendine plantare stesso che nel corso degli anni porta alla formazione della spina calcaneare; per questo motivo la forma ricorda quella della spina. Risulta quindi intuitivo che la formazione di una spina calcaneare impiega anni nel suo processo, è che quindi non è essa stessa la causa del dolore: il dolore sotto il tallone è spesso causato da una irritazione della spina calcaneare dovuta ad il protrarsi di movimenti e posture scorrette o ad un trauma acuto. Ecco perché spesso le spine calcaneari risultano asintomatiche, ed ecco perché la maggior parte delle volte il dolore scompare a seguito di un percorso mirato di fisioterapia, ma non scompare la spina calcaneare.

 

Spina Calcaneare: Che esame diagnostico fare?

In caso di sospetta spina calcaneare, l’esame diagnostico più indicato da fare è la radiografia: infatti, essendo una formazione ossea, la lastra risulta l’approfondimento per immagini più indicato. Il consiglio rimane quello di effettuare prima una valutazione clinica della condizione del piede per comprendere se esiste la necessità di un esame diagnostico diverso rispetto alla radiografia:

  • L’ecografia è l’approfondimento più indicato nel caso in cui si voglia approfondire lo stato della fascia plantare, in quanto ci permette di valutarne lo spesso e di confrontarlo con l’altro piede
  • La risonanza magnetica permette di approfondire lo stato articolare, la presenza di edema osseo o di entesopatia calcaneare

Spina Calcaneare: Come si cura?

Presso lo Studio FisioSiPuò, grazie al Metodo SiPuò in 3 Fasi, la spina calcaneare viene curata e risolta in tre fasi:

 

  • La prima fase, quella più importante, è finalizzata alla riduzione del dolore e dell’infiammazione attraverso sedute di terapia ad onde d’urto; questa terapia permette di ridurre fin dalla prima applicazione il dolore sotto il tallone e garantisce uno stimolo antinfiammatorio che perdura a distanza di tempo dall’ultima applicazione. Il Metodo SiPuò in 3 Fasi si basa sull’utilizzo combinato della terapia ad onde d’urto per ridurre la tensione sulla fascia plantare e contemporaneamente ridurre l’infiammazione dello sperone calcaneare. Le onde d’urto radiali sono considerate il trattamento più indicato a livello mondiale per la prima fase di presa in carico di una spina calcaneare
    • La seconda fase prevede la combinazione di due stimoli: è necessario in questa fase ri-attivare e rinforzare la muscolatura del polpaccio con esercizi specifici che prevedono il contemporaneo allungamento della fascia plantare attraverso la stimolazione con le vibrazioni ad aria, ed è importante garantire uno stimolo vascolarizzante ed ossigenante per aumentare l’elasticità della fascia plantare con la diatermia
    • La terza fase, infine, si basa sul mantenimento dei risultati ottenuti e sull’incremento delle performance motorie attraverso la partecipazione a specifiche classi terapeutiche guidate da un fisioterapista chinesiologo altamente specializzato; questa fase è molto importante perché permette di evitare spiacevoli ricadute e di continuare a migliorare settimana dopo settimana lo stato di salute del proprio piede. Le terapie si basano sull’incremento dei carichi durante gli esercizi imparate nella seconda fase, sull’allenamento del corretto modo di camminare e sul miglioramento delle capacità di equilibrio, sulla riduzione di blocchi e rigidità articolari della caviglia che possono alterare il ciclo del passo, e, per le persone sportive, l’allenamento a gesti sport specifici come corsa e salti

      Se vuoi risolvere la tua spina calcaneare, richiedi una prima valutazione presso lo studio FisioSiPuò compilando il modulo sottostante o chiamando il numero 351 67 77 486.

      Privacy

      CHIAMA IL 351 67 77 486
      fisioterapia Roma Casalotti

      Dott. Paolo Pirozzi

      Fisioterapista
      Riabilitatore Sportivo
      Terapista Manuale Osteopatico

      Indirizzo

      Largo Beata Teresa Verzeri 28-29,
      00166 Roma - Zona Boccea/Torrevecchia

      Telefono

      Email

      fisiosipuo@gmail.com